Menu Ovada si apre a nuovi ristoratori: aperte le candidature

Menu Ovada

Dopo il successo riscontrato con i ristoratori che hanno aderito e le manifestazioni di interesse ricevute da altri si è deciso di aprire a nuove adesioni per l’iniziativa

Se siete ristoratori e volete abbinare piatti del territorio all’Ovada sfruttando la comunicazione che sta facendo il consorzio per promuovere il territorio e far conoscere il suo vitigno principe, potete candidarvi

Poche e semplici regole disciplinano l’iniziativa verso la ristorazione

  1. Le aziende agricole si impegnano a consegnare nei tempi stabiliti la fornitura di Ovada Docg nel quantitativo richiesto dai ristoranti aderenti con uno sconto del 20% sul prezzo normalmente effettuato
  2. Le modalità per la fatturazione e il pagamento sono gestite tra azienda e ristoratore
  3. Il menù deve essere preparato prediligendo piatti ed ingredienti territoriali che si accompagnino con l’ Ovada Docg e dovrà passare al vaglio del Consiglio del Consorzio
  4. Il prezzo del menù completo non può essere inferiore a € 30.00
  5. Il ristoratore si impegna a tenere in carta un minimo di 10 etichette di   Ovada delle aziende aderenti al Consorzio di cui  7  di sua scelta e 3 consigliate dal Consorzio.
  6. Le aziende e i ristoratori si impegnano a pubblicizzare il Menù Ovada  e l’ Ovada Docg  dei soggetti aderenti

Saranno accettate candidature sino a circa metà marzo.

Per informazioni, approfondimenti o candidature: info@ovada.eu,  Italo Danielli, Presidente (+39 339.563.47.21) – Giuseppe Ravera, VicePresidente (+39 340.253.93.06) – Paolo Baretta, rapporti con i media (+39 348.81.01.42; info@ovada.eu) – Tomaso Armento, segretario (+39.334.664.68.50)

Trackbacks/Pingbacks

  1. OVADA: la ristorazione si muove! | Buongiorno Gourmet

Leave a Reply